Oggetto: interventi informativi e psicoeducativi per insegnanti di bambini affetti da Mutismo Selettivo.

Destinatari: insegnanti di bambini affetti da Mutismo Selettivo

Associazioni partner: A.I.MU.SE Associazione Italiana Mutismo Selettivo.

 

Obiettivi

 

  • aumentare le conoscenze teoriche e cliniche sul MS;
  • promuovere un problem solving efficace;
  • potenziare le risorse personali delle insegnanti (empowerment);
  • promuovere capacità di consapevolezza e regolazione affettiva;
  • costruire un progetto di lavoro comune che veda coinvolti i genitori, gli insegnati ed i professionisti;
  • favorire la cooperazione genitore/insegnante.

 

Alcune sequenze di lavoro  

Negli incontri con il/la dirigente e gli/le insegnanti sono stati esaminati:

  • nozioni teoriche sul MS;
  • comportamenti ed atteggiamenti del bambino MS all’interno del gruppo classe;
  • comportamenti ed atteggiamenti del bambino in relazione al singolo insegnante;
  • comportamenti ed atteggiamenti del bambino in situazioni in cui è richiesta una prestazione scolastica;
  • modalità di relazione del bambino con le insegnanti e con il gruppo classe e viceversa;
  • relazioni fra insegnanti e genitori;
  • bisogni ed esigenze delle insegnanti in termini di valutazione scolastica e modalità alternative per raggiungere questo obiettivo con un bambino con MS.

In base ai dati raccolti sono state costruite per il singolo bambino strategie specifiche per favorire l’interazione sociale all’interno del gruppo classe e con i propri insegnanti di riferimento. L’obiettivo del lavoro condiviso è stato garantire che tutti avessero le informazioni più appropriate per favorire la costruzione di ambienti relazionali sicuri in cui possono essere affrontati timori e disagi dei bambini e dei caregiver.

 

Conclusioni 

Il lavoro proposto, nel suo complesso, intende soddisfare tutti gli ambiti di intervento suggeriti dalla letteratura internazionale sul Mutismo Selettivo: bambino, famiglia, scuola.

Tale tipo di approccio interviene in tutti i contesti di vita del bambino ed ha come obiettivo la creazione delle migliori condizioni di adattamento possibili per favorire processi di autoguarigione.