Il training autogeno, come lo definì Schultz, è un metodo di autodistensione da concentrazione psichica, in altre parole si raggiunge il completo rilassamento tramite la concentrazione. Consiste nella ripetizione di alcune formule che aiutano la persona a focalizzare la propria attenzione su precise sensazioni corporee che producono nella persona una sensazione di rilassamento in tutto il corpo. Queste in genere non si manifestano immediatamente, ciascuna sensazione necessita di un po’ di tempo per essere percepita correttamente. Tali esercizi necessitano di costanza nell’allenamento e vengono svolti prendendo alcuni accorgimenti che ne facilitano l’esecuzione. Quali sono gli esercizi. Gli esercizi somatici sono 6: Pesantezza, Calore, Cuore, Respiro, Plesso Solare, Fronte.

Quali sono gli effetti del Training Autogeno.

Gli effetti più comuni nel TA sono lo smorzamento della risonanza emotiva, cioè una riduzione della responsività emotiva agli eventi. Recupero di energie fisiche e psichiche. All’incirca 10 minuti di TA corrispondono ad il recupero energetico di 1 ora di sonno Modificazione del vissuto cenestesico. Cioè il soggetto acquisisce una nuova percezione corporea, più sensibile e completa anche verso sensazioni nuove Regolazione vasomotoria. È possibile influenzare il funzionamento delle proprie funzioni corporee come l’apparato gastro-intestinale. Si può migliorare la memoria, aumento della concentrazione. Riscoprire uno spazio personale.

Molte persone durante i corsi dicono spesso quanto sia difficile trovare pochi minuti soltanto per sé durante la giornata, al temrine dei corsi questa abitudine è considerata uno dei maggiori vantaggi.

 

A cosa serve il TA.

È una tecnica di rilassamento completa utilizzata in moltissimi campi della medicina e psicologia. Ecco alcuni esempi. Prurito, Rossore, Asma bronchiale, Ipertensione, essenziale Timidezza, Carenza di autostima, Ansia, Stress, Aumento delle prestazioni sportive, Migliorare lo studio, Insonnia e disturbi del sonno in genere, Sudorazione delle mani, Disturbi gastro-intestinali, Affrontare situazioni difficili,  Balbuzie, Cefalea, Angina pectoris, Dismenorrea, Tic, Eczemi, Asma, Balbuzie, Ansia preagonistica, ecc…

Possiamo suddividere per semplicità le applicazioni del TA in 3 diversi settori.

Applicazioni in psicologia: trattamento dell’ansia, fobie, disturbi ossessivi, disturbi della sessualità, disturbi del sonno, gestione della rabbia e dell’impulsività

 

Applicazioni non psicologiche

In ambito educativo: come scaricamento dell’ansia e dell’emotività, recupero della concentrazione, ansia da esame In ambito lavorativo favorisce il recupero di energie, della concentrazione, riduce l’aggressività

Applicazioni sportive: Riduce l’ansia preagonistica, favorisce la focalizzazione sull’obiettive, aumenta la concentrazione durante la prestazione, negli allenamenti favorisce il recupero.

 

Per info e prenotazioni contattaci.