Formazione-aggiornamento per insegnanti del Terzo Circolo Didattico Sesto Fiorentino

Il Mutismo Selettivo (MS) è una condizione caratterizzata da una persistente incapacità dei bambini di parlare in specifiche situazioni sociali (per es. a scuola) nonostante le loro capacità di produzione e comprensione del linguaggio risultino adeguate agli scambi comunicativi verbali in altri contesti (per es. a casa con i genitori).

I bambini con MS sono caratterizzati da un’elevata ansia sociale con comportamenti di ritiro dalle relazioni interpersonali e blocco della funzionalità del linguaggio. Tali comportamenti sono presenti, in maniera prevalente, nei contesti scolastici con conseguente compromissione educativa.

Risulta, quindi, fondamentale che gli insegnanti acquisiscano strumenti e strategie volti ad aiutare il bambino a sentirsi più sicuro, accettato ed integrato all’interno del gruppo classe.

Solo in contesti che promuovono e sostengono la vita, caratterizzati da sicurezza e piacere, è possibile affrontare i propri disagi grazie all’emergere nel bambino di processi di adattamento nuovi e positivi.

 

Programma

mercoledì 21/03, orario 17.00-19.00

Mutismo Selettivo: lo stato dell’arte (Eutizio Egiziano)

Saranno presentate conoscenze teorico-cliniche aggiornate sulla condizione di MS per fornire agli insegnanti le basi conoscitive necessarie per accorgersi del disagio e comprenderne il significato. Queste informazioni di base risultano essere necessarie per attivare tempestivamente una rete di collaborazione interdisciplinare capace di programmare interventi mirati sui bisogni specifici degli allievi.

 

Mercoledì 11/04, orario 17.00-19.00

Mutismo Selettivo: strategie di intervento in classe (Linda Pecchioli)

Saranno date informazioni di carattere metodologico/pratico per agevolare gli insegnanti nel lavoro in classe con un bambino MS. Inoltre, saranno indicate strategie specifiche di intervento finalizzate a sostenere il processo di adattamento del bambino nelle varie fasi del suo percorso di crescita: da quelle mirate a favorire la percezione di relazioni sicure e coerenti con compagni ed insegnanti, a quelle più specifiche volte a promuovere la produzione della parola.

 

Obiettivi generali

  • diffondere conoscenze aggiornate sul MS;

  • facilitare l’individuazione del MS.

Obiettivi specifici

  • fornire metodi di osservazione per un’individuazione precoce dei bambini con sospetto MS;

  • fornire ipotesi di comportamenti relazionali adeguati da assumere con i bambini all’interno della classe;

  • costruire modalità educative e didattiche ritagliate sui bisogni dei singoli bambini.