Scheda descrittiva

Oggetto: supporto psicologico e psicoterapia per donne, bambini e famiglie in situazioni di criticità psicologiche, sociali e familiari

Destinatari: adulti, bambini e famiglie

Associazione partner: Cooperativa Chicco di Grano Onlus

Numero incontri: 20

Durata: 1 ora

Luogo: Casa Famiglia Scandicci e Sesto Fiorentino

Psicoterapeuta infanzia: 1

Psicoterapeuta adulti: 1

 

Obiettivi

  • fornire un supporto clinico qualificato alle situazioni di disagio;
  • avviare progetti di psicoterapia per la riduzione del distress;
  • sostenere adulti, bambini e famiglie nel percorso di ritrovare autonomia sociale

 

Descrizione degli interventi

In collaborazione con la Cooperativa sociale Chicco di Grano Onlus sono stati avviati percorsi di supporto psicologico per adulti, bambini e famiglie residenti presso le case famiglia situate nei comuni di Sesto Fiorentino (FI) e Scandicci (FI).

Le donne che abitano nelle case famiglia si trovano spesso in grosse crisi familiari con concomitanti disagi esistenziali e crisi economica ed abitativa. Le situazioni attuali di vita sono altamente critiche dal punto di vista psicologico, anche per la presenza di situazioni pregresse nelle quali le donne sono state abbandonate dal partner o rifiutate dalla famiglia d’origine. Esse necessitano di un supporto psicologico e comunitario che le aiuti a superare questi momenti di distress per (ri)acquisire risorse personali in grado di promuovere riadattamenti efficaci alle nuove situazioni.

Inoltre, le situazioni di vita passate sono state spesso caratterizzate da violenza, maltrattamenti, tossicodipendenza e abbandoni. Storie di vita al “limite” che necessitano di un supporto immediato per (ri)costruire possibilità che facciano fronte alla percezione di solitudine, di non aver vie d’uscita, di helplessness e hoplessness che caratterizzano l’attualità delle loro vite.

L’intervento dei professionisti della FAIP si è inserito nei percorsi di crescita progettati per i singoli utenti nella prospettiva di un reinserimento sociale. Il lavoro a carattere psicologico e psicoterapeutico è stato centrato sull’aumento dei processi di consapevolezza di sé, sul riconoscimento dei propri limiti e delle proprie risorse, sulla promozione di capacità genitoriali sufficientemente adattive per la gestione e la tutela dei figli.

I percorsi psicologici sono stati ritagliati a misura delle singole persone che ne hanno fatto richiesta prendendo in carico tutto l’assetto familiare (adulto, figli, e famiglia) con lo scopo di promuovere l’autonomia e il benessere delle donne e dei bambini.

 

Conclusioni

Nel corso dell’anno 2016 le donne residenti temporaneamente nelle case famiglia hanno mostrato meno rigidità rispetto all’anno precedente nei confronti del supporto psicologico. Tali timori erano legati soprattutto alla violazione della privacy dei contenuti dei colloqui in quanto il supporto psicologico, anche se richiesto e necessario, si inserisce nel contesto dei Servizi Sociali con procedimenti anche legali affidati ai Tribunali

Sono stati quindi intrapresi dei percorsi psicoterapeutici per sostenere sia le madri che i minori nel loro percorso di miglioramento della condizione di disagio.

Gli obiettivi degli operatori FAIP sono stati: supportare e potenziare la genitorialità, favorire una maggiore consapevolezza personale delle proprie risorse e dei propri limiti, aumentare le capacità di regolazione affettiva delle madri e dei bambini e aumentare le possibilità di gestione delle situazioni problematiche.

Una terapeuta specializzata ha seguito in percorsi psicoterapeutici i minori nel tentativo di aiutarli a superare le difficoltà conseguenti ai cambiamenti di vita che si sono trovati ad affrontare. Anche per i bambini, in alcuni casi, dopo una prima valutazione diagnostica, è stato necessario costruire situazioni strutturate nelle quali iniziare ad affrontare e modellare comportamenti adattivi a minore complessità promossi dalle situazioni di vita critiche che creano disagi a scuola e nella casa di residenza.

 

Data la complessità dei casi, i percorsi iniziati proseguono con ulteriori accordi tra F.A.I.P. e Chicco di Grano.